I like‎ > ‎

L'auto non verrà

Paolo un giorno si è messo a giocare con Dragon Naturally Speaking, un software di dettatura vocale. Per chi non lo conoscesse, questo software scrive sullo schermo tutto ciò che gli si detta, come fosse una fedele segretaria. Lo spunto geniale di Paolo è stato di utilizzare questo software, configurato per la dettatura in lingua italiana, durante un meeting in inglese al CERN. Il risultato del povero software, che ha sudato sette camicie per cercare di fornire un output coerente (che comunque è stato rivisto con un correttore ortografico), fornisce un buffo e strano esempio di letteratura surreale. Tanto da aver suscitato l'interesse di Stefano Bartezzaghi, che vi ha dedicato ben due puntate della rubrica Lessico e Nuvole sul sito di Repubblica. Faccio però un piccolo mea culpa: pare che Bartezzaghi, nel suo articolo, attribuisca la paternità del giochino a me. Non è vero Paolo, sono tutte illazioni!!!

* L'auto non verrà, il testo originale generato dal software e pubblicato su Lessico e Nuvole il 25/01/2004
* Lessico e Nuvole del 26/01/2004, il commento di Bartezzaghi